RALLY D’ITALIA LE TAPPE

Da Claviere  a Palermo un itinerario suggestivo per chi ama l’avventura in off road e le emozioni che può regalare.  Scopri le tappe di questa emozionante Moto Avventura!

Tutte le Tappe dal 21 giugno al 4 luglio 2020

Italian Cannonball apertura paddock 20 giugno. 21 giugno Operazioni preliminari e prologo sulle piste da sci tra Claviere e Sagna Longa, nel pomeriggio sarà possibile effettuare escursione sul ponte tibetano più lungo del mondo sito a pochi metri dal paddock. Il prologo sarà effettuato in notturna con partenza spettacolare e presentazione dei piloti in gara dal centro del paese.

Tappa 1 – 22 giugno 2020  Claviere – Limone Piemonte km 332

I piloti saliranno al Sestriere e percorreranno la Strada dell’Assietta, poi saranno di scena il Monviso, le Cave di Montoso, la Strada dei Cannoni e i boschi tra Caraglio e Vernante, ultimo tratto offroad prima di arrivare a Limone Piemonte. Sarà allestito il paddock presso l’hotel Edelweiss.

Tappa 2 – 23 giugno Limone Piemonte – Gorreto in Val Trebbia km 327

In questa giornata i piloti dovranno vedersela con le impervie stradine sterrate delle Alpi Liguri, cominceranno con la famosissima Via del Sale per poi alternare fitti boschi e sentieri di cresta su e giù per le valli tra Liguria e Piemonte. Il paddock sarà allestito nell’ampio parcheggio dell’hotel Miramonti di Gorreto.

Tappa 3 – 24 giugno  Gorreto -Bagni di Lucca km 306

La tappa odierna si svolgerà tra Emilia Romagna e Toscana, i piloti avranno da percorrere oltre 300 km in un mix di svariati fondi e panorami, saranno da ammirare la Roccia di Bismantova, una delle montagne più belle del mondo e gli innumerevoli panorami offerti dal Parco Nazionale Tosco-Emiliano. L’arrivo di tappa sarà allestito nella piazza principale di Bagni di Lucca e il paddock sarà presso il borgo medievale, trasformato in meraviglioso agriturismo denominato Val di Lima.

Tappa 4 – 25 giugno Bagno di Lucca -Follonica km 295

In questa tappa i piloti alterneranno tratti enduristici come quelli della Garfagnana alle bucoliche strade bianche della Via Francigena, il percorso prevede il passaggio nei pressi della Torre di Pisa, dopo la visione di questa meraviglia, il percorso volgerà verso Volterra da dove inizierà un lungo tratto offroad sui percorsi che hanno reso famosa la Volterra-Follonica, una delle motocavalcate più seguite d’Italia. L’arrivo di tappa e l’allestimento del paddock saranno presso il Resort MareSi di Follonica.

Tappa 5 – 26 giugno Follonica – Spoleto km 297

La giornata prevede un percorso verso sud-est, in direzione dell’Appennino Umbro, ma per arrivarci i piloti avranno modo di godere dei percorsi della Maremma, di qualche tratto dell’Eroica, il passaggio a Montalcino e altre zone del Chianti. L’arrivo a Spoleto sarà in piazza principale, il paddock sarà allestito presso resort nelle vicinanze.

 

Tappa 6 – 27 giugno  Spoleto –  Roccaraso km 266

Una delle tappe più belle mai tracciate nella mia carriera, l’appennino tra Umbria, Lazio ed Abruzzo offrirà ai partecipanti un’infinità di posti e panorami da ammirare, sentieri di cresta tra cavalli allo stato brado, boschi in cui non batte mai il sole, sterrati per decine e decine di chilometri. L’itinerario prevede il passaggio da Norcia, Leonessa, Campofelice dell’Aquila, Gole del Sagittario (e qui anche l’asfalto sarà meraviglioso da percorrere) e, ciliegina finale, la vecchia strada di Frattura che valica dal lago di Scanno a Piana delle Cinque Miglia, un vero piacere per gli occhi, specialmente al tramonto. L’arrivo e il paddock saranno allestiti presso l’hotel Pizzalto sull’Aremogna, un resort con piscina, SPA, noleggio bici e un’ottima cucina che sarà sede della tappa di meritato riposo.

 

Tappa 7 – 29 giugno 2020 Roccaraso-Pompei km 290

Dopo il meritato riposo, i nostri leggendari piloti prenderanno il via per la seconda parte del tracciato dell’Italian Cannonball che diventerà ancora più denso di offroad e di spettacolari panorami. Da Roccaraso i partecipanti si dirigeranno verso Sud-Ovest seguendo alcuni storici “tratturi”, passare sotto le mura del Castello di Macchiagodena e poi attraversare il Parco del Matese da cui si incomincerà ad intravedere il maestoso Vesuvio. Altro tratto in fuoristrada sarà nel Parco del Partenio, tra Napoli ed Avellino, e l’arrivo sarà nella piazza antistante l’ingresso principale degli Scavi di Pompei. Il tracciato sarà scorrevole e si riuscirà a visitare questa città restata intatta dopo l’eruzione del Vesuvio avvenuta nel 79 d.C.

 

Tappa 8 – 30 giugno 2020 Pompei-Palinuro km 249

Questa tappa trasferirà la carovana dell’Italian Cannonball nel cuore del Cilento, sulle spiagge su cui approdò Enea per seppellire il suo fido nocchiero Palinuro, tradito dal Dio Sonno, ma i piloti resteranno a bocca aperta per la bellezza delle piste che faranno giungere al traguardo. Si passerà nel Parco dei Monti Picentini, poi nella Valle di Paestum dove il Caseificio Di Lascio, nostro storico sponsor, offrirà un degno assaggio della Mozzarella di Bufala D.O.C.G. Dopo essersi messi in forze i piloti affronteranno le piste del Parco Nazionale del Cilento con molti km di “river bed” e di lussuriosi boschi di macchia mediterranea. La tappa sembra breve, ma i piloti dovranno tenere un buon passo se vogliono gustare i piaceri di un bagno mitico su un litorale Bandiera Blu da decenni.

 

Tappa 9 – 01 luglio 2020 Palinuro-Camigliatello 298 km

Le distanze tornano ad essere importanti e, dopo il relax in spiaggia, si torna in montagna e lo faremo attraversando il Parco del Pollino e il Parco Nazionale della Sila dov’è situato Camigliatello. Il percorso costeggia il mare sulla dorsale appenninica, i piloti dovranno stare attenti a non distrarsi a guardare troppo i panorami offerti, il terreno cambierà più volte caratteristiche, passando dalla sabbia alla roccia piantata con tanti tratti di terra rossa nei boschi di pini marittimi. La traccia da seguire passerà sotto le cascate Capelli di Venere e quella di Lauria, per alcuni tratti costeggeremo l’autostrada e vi sembrerà di aver realizzato i vostri sogni di automobilisti costretti in auto e che, guardano i sentieri che costeggiano l’asfalto, immaginano di essere là con casco e moto a divertirsi, noi ve lo faremo fare!!!

 

Tappa 10 – 02 luglio 2020 Camigliatello-Gamabrie D’Aspromonte 317 km

Dopo 9 tappe sarete sazi di offroad? Spero di no, perché in questa tappa ne farete un’abbuffata!!! Tutta la dorsale dell’appennino calabro sarà protagonista del percorso, dopo la partenza dalla Sila, ci dirigeremo prima verso il mare e, quando si sentirà quasi il profumo della salsedine, la traccia virerà bruscamente verso sud su piste di sabbia sedimentata grazie al vento del mare fin sulle vette, centinaia di pale eoliche vi faranno compagnia e vi ipnotizzeranno con il loro vorticoso ruotare. Arrivati a Serra San Bruno dovrete fare il pieno fino all’orlo, starete per entrare in Aspromonte, una delle zone più disabitate d’Europa dove le foreste la fanno da padrone e le piste risulteranno buie anche in pieno giorno. L’arrivo a Gambarie vi sembrerà un’oasi del deserto, ma la cena vi riporterà in una dimensione molto Mediterranea.

 

Tappa 11 – 03 luglio 2020 Gambarie D’Aspromonte-Troina 296 km

Finalmente la Sicilia!!! Subito dopo la partenza dall’hotel a Gambarie, già si vedrà lo Stretto di Sicilia, un particolare tratto offroad in mezzo a fiori gialli accompagnerà i piloti verso il porto di Villa San Giovanni dove un traghetto trasferirà i nostri eroi come Caronte fece con Dante, allo sbarco, pochi metri in città a Messina e subito si inizierà con l’offroad, un continuo sali-scendi dai Monti Peloritani su sentieri a picco sul mare dalle vedute strepitose. Si passerà dal versante del Canale di Sicilia a quello Tirrenico un paio di volte, poi, arrivati a Novara di Sicilia, inizierà una salita nel bosco che al suo valico finale vi farà esclamare un potente WOW nel casco, ci sarà l’Etna ad aspettarvi!!! Dopo i Peloritani, la carovana si sposterà verso i Nebrodi, ma non vedrete l’ora di riposare nell’accogliente hotel che ospiterà i partecipanti per l’ultima notte, quella prima dell’esame finale.

 

Tappa 12 – 04 luglio 2020 Troina–Palermo 238 km 

L’hotel di Troina è in una posizione veramente panoramica, dalla sala del ristorante o dalla vostra camera potrete già immaginare cosa vi aspetterà in quest’ultima tappa. Si parte con la Dorsale dei Nebrodi, una delle poche strade autorizzabili al passaggio all’interno del Parco dei Nebrodi, ammireremo il panorama della costa di Cefalù e passeremo attraverso le Madonie, il percorso virerà verso l’interno dell’Isola più grande del Mediterraneo e quasi vi disorienterà sapendo che Palermo è nella direzione opposta. Nessun problema, vogliamo farvi fare un giro spettacolare anche all’ultima tappa, i boschi di Ficuzza, dove fa bella mostra di sé la Reggia Borbonica, e Piana degli Albanesi, dove è nato il Cannolo alla Siciliana, saranno la porta dei Monti Sicani che sovrastano Palermo, l’ultima prova speciale finirà quasi al porto e renderà quest’avventura indimenticabile. Villa Giulia sul lungomare di Palermo sarà la degna cornice di una manifestazione sportiva che avrà permesso ai piloti di conoscere l’Italia, quella VERA!!!

Prenota l’iscrizione 

Translate »